Scelta Civica Veneto afferma in una nota di restare "al fianco del presidente Mario Monti e si conferma indisponibile ad ogni tentativo di svendere il proprio patrimonio di proposte, credibilità e consenso ad un centrodestra ancora monopolizzato dalle forze più conservatrici del Paese. Scelta Civica - si legge nella nota il cui primo firmatario è il coordinatore reginale Alberto Toldo - esprime valori, stili e finalità completamente diversi. Il Paese potrà rilanciarsi solo se la politica avrà il coraggio di riscoprire il valore del merito, della libera concorrenza e della libertà di un mercato dove lo Stato non è un freno, ma costruisce il contesto in cui i migliori possano emergere e i più deboli non vengano abbandonati. La sua partecipazione al Governo trova ragione esclusivamente nella realizzazione di questi obiettivi. Riteniamo - concludono i rappresentanti veneti - che il presidente Mario Monti, coerentemente con questi principi, abbia espresso la linea di tutti: del partito, dei dirigenti, degli amministratori e dei sostenitori. Nel Veneto continuiamo a essere convintamente al suo fianco. Per questo rivogliamo l'invito al presidente Monti a ritirare le dimissioni e a riassumere la guida di scelta civica".