Il comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato, Antonio Danilo Mostacchi  ha incontrato ieri presso l’Osservatorio della Biodiversità di Cucullaro il Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, Giuseppe Bombino, alla presenza del Coordinatore Territoriale per L’Ambiente Gerardo Pontecorvo e del Direttore dell’Ente Parco Tommaso Tedesco.

Durante la sua visita, il Comandante Mostacchi ha esaltato il ruolo del Corpo Forestale, spesso citato ad esempio su scala internazionale, evidenziando “l’importanza della tutela dell’ambiente nel nostro Paese, capitale Mondiale della biodiversità”. Da qui, dunque, l’esigenza degli uomini del Corpo Forestale di essere ancor più presenti sul territorio affinché “la salvaguardia della natura venga percepita dai cittadini quale patrimonio da tutelare e tramandare alle nuove generazioni”.

Il Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, Giuseppe Bombino ha rimarcato “l’incessante lavoro posto in essere nel comprensorio aspromontano dagli uomini del Corpo Forestale”, congratulandosi con loro per le “numerosi e brillanti operazioni compiute in questo ultimo anno a difesa dell’ambiente. Sono fiero ed orgoglioso – ha detto Bombino – di poter collaborare con voi nel rispetto dei limiti delle nostre competenze. L’affermazione della legalità in tutte le sue forme – ha concluso Bombino – rappresenta un aspetto condiviso del nostro agire quotidiano”.

All’incontro ha partecipato il Presidente Nazionale di Federparchi Giampiero Sammuri, in questi giorni a Reggio Calabria per presenziare all’importante workshop internazionale “Ecoturismo & Governance”, Tecnologie per la gestione sostenibile delle risorse turistico-ambientali nel territorio del Parco Nazionale dell’Aspromonte, organizzato dall’Ente Parco e dall’Università Mediterranea.