"Rassicuro Raffaele Fitto che chiedendogli, insieme con gli altri amici del Comitato di Forza Italia, di candidarsi alla presidenza della Regione Puglia non intendevo far prevalere piccole mosse tattiche e giochetti interni. Non è mia ambizione, come credo sia evidente, visti i miei trascorsi politici. Certo, avrei preferito da parte di Fitto una riflessione più compiuta, prima di sparare un 'no' immediato e sprezzante all'invito rivoltogli. Al di là della mia personale avversione alle primarie, indette senza una legge che le normi, sostenere che la scelta di un candidato alla presidenza di una Regione, eletto da pochi mesi al Parlamento europeo, sia un 'errore drammatico' perché esclude il coinvolgimento diretto dei cittadini, lo trovo quantomeno un ossimoro politico. Ciononostante, auspico una riflessione ulteriore di Fitto". Così il senatore di Forza Italia Altero Matteoli replica a Raffele Fitto.