“Apprezziamo moltissimo che le aziende ippiche riunitesi a Milano sotto il marchio di Imprenditori ippici, abbiano deliberato di richiedere al Governo di prevedere all'interno del Decreto attuativo previsto dall'art. 14 della Delega fiscale un "sostegno economico" per l'ippica tutta, diluito in cinque anni e cioè fino alla fine del 2019 e non fino al 2017 come purtroppo è previsto nel sopra citato articolo”. E’ il presidente del Coordinamento Ippodromi Attilio D’Alesio a spiegare come sia condivisa dalla sua associazione la posizione degli Ippici e continua sottolineando come siano più che condivisibili anche le motivazioni alla base della proposta perché "senza questo sostegno sarebbe impossibile accettare la sfida". D’Alesio conclude annunciando il sostegno alla proposta “quando le rappresentanze saranno chiamate dal Governo per condividere la migliore riforma del settore”.