L’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte ha provveduto, nella giornata di ieri, alla contrattualizzazione dei lavoratori Lsu/lpu secondo quanto stabilito dal decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali dell’8 ottobre 2014, recante misure “dirette a stabilizzare, con contratto a tempo determinato, i lavorati impegnati in attività socialmente utili e di pubblica utilità ed i lavoratori di cui all’art.7 del decreto 1 dicembre 1997, n°468 degli enti pubblici della Calabria.

E’ stato possibile raggiungere questo brillante risultato, entro breve tempo e nelle ultime  giornate dell’anno, soprattutto grazie alla forte e continua sinergia tra struttura, Direzione (Tommaso Tedesco) e Presidenza (Giuseppe Bombino), che ormai da un po’ di tempo sta caratterizzando la vita dell’Ente, riuscendo a fornire risposte concrete a ventiquattro lavoratori e alle rispettive famiglie.

L’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte ha inserito nella graduatoria degli enti pubblici della Calabria ammessi a contributo della Legge 147/2013, al fine di stabilizzare i lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità, già impegnati da anni in progetti tendenti a far funzionare i Centri visita del Parco, dopo aver ottenuto la comunicazione integrativa del 23/12/2014 con la quale la Regione Calabria ha assicurato la copertura finanziaria per i periodi scoperti dell’anno 2015.

Entro la giornata di martedì 30 dicembre, nonostante i tempi fossero abbastanza ristretti, è stato possibile la sottoscrizione dei contratti, che siglano la fine di anni di sussidio e avviano una nuova fase rivolta alla stabilizzazione.

Una prova di grandissima efficienza amministrativa dal forte valore sociale che permetterà ai lavoratori un inizio di anno confortato da maggiori sicurezze e solidi prospettive.