“Nelle more dell’adozione del nuovo schema di accordo, al fine di garantire la continuità dell’attività di corse, è intendimento di questa amministrazione prorogare i rapporti con le società di corse sino al 31 marzo 2015.” Con queste parole comunicate il 31 dicembre dal Ministero delle Politiche agricole e forestali ai titolari degli ippodromi è stata prorogata la convenzione nell’ultimo giorno utile prima della scadenza. Dal Mipaaf sottolineano come “solo in data 10 ottobre 2014 il Consiglio di Stato ha reso il parere numero 03951/2014 esprimendosi sulla qualificazione giuridica dei rapporti tra il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e le società di corse” che costituiva di fatto un impedimento a firmare una nuova convenzione. “Limitatamente al periodo della proroga ha confermato la scheda tecnica approvata con decreto n. 80273 del 30 ottobre 2014 – concludono dal dicastero - rideterminando il valore economico del punto nell’importo di euro 25.500,00 al netto di Iva compatibilmente con le risorse disponibili per l’esercizio 2015”.