Lo sciopero di Sogei di oggi innesca la polemica nella filiera ippica. "La decisione del Mipaaf di annullare le giornate di corse odierne in programma negli ippodromi italiani a causa dello sciopero dei dipendenti di Sogei è gravissima e priva di ogni logica oltre che comunicata alla ore 18.30 di ieri". La presa di posizione del Coordinamento Ippodromi, con una nota appena giunta in redazione, innesca la polemica dovuta al blocco delle scommesse ippiche e ai possibili disservizi nel gioco pubblico dovuti allo sciopero dei dipendenti di Sogei, di cui il Velino si è già occupato ieri: "evidentemente per il MIPAAF l'ippica e le corse dei cavalli esistono solo perché ci si scommette sopra .... altro che allevamento, proprietari, professionisti,ippodromi, cavalli e sport". L'associazione ribadisce come "un blocco anche parziale del sistema di scommesse" ha portato il dicastero a bloccare per un giorno l'attività e a farlo assolutamente all'ultimo istante. L'associazione si chiede polemicamente se "sarebbero state annullate le altre competizioni sportive: dal calcio al basket al ciclismo"