"Sulla base delle dichiarazioni del Sottosegretario Castiglione il presidio annunciato per il 25 marzo 2015 è sospeso". E' quanto dichiarano le Parti Sociali Nazionali di SLC-CGIL, FISASCAT-CISL e UILCOM-UIL, unitamente a COORDIMAMENTO IPPODROMI, FEDERAZIONE SOCIETA’ DI CORSE e FEDERIPPODROMI che tornano con una nota ufficiale sull'incontro dello scorso 18 Marzo con il Sottosegretario al Ministero delle Politiche Agricole on. Giuseppe Castiglione, ricordando come abbia "garantito l’erogazione delle poste arretrate in sospeso per il settore e il mantenimento degli stanziamenti per il 2015 pari a 57 milioni di euro per le società di corse e 97 milioni per il montepremi al traguardo". La nota ricorda poi come Castiglione si sia "impegnato ad aprire al più presto un ragionamento per la riforma dell’intero settore coinvolgendo oltre alle parti sociali anche l’ANCI, la Conferenza delle Regioni compresi i Comuni e gli Enti locali proprietari degli ippodromi". I firmatari e protagonisti dell'incontro sottolineano la "drammaticità economicogestionale che sta travolgendo l’ippica nazionale e considerano, come anche garantito dal Sottosegretario, non ipotizzabili nel 2015 tagli sugli stanziamenti economici e alle coperture finanziarie complessive tra il Ministero e le società di corse rispetto all’anno 2014".