In via di preparazione per i test clinici su esseri umani un vaccino di produzione russa contro il virus Ebola. Lo ha comunicato oggi Anna Popova, capo dell’autorità statale russa per la tutela della salute dei consumatori Rospotrebnadzor. A luglio era stata diffusa la notizia che la prima fase trial del vaccino aveva iniziato il processo di registrazione. “Il vaccino per l’Ebola è attualmente in fase di registrazione e di preparazione per i test clinici su esseri umani”, ha detto la Popova davanti a un gruppo di giornalisti. Il virus dell’Ebola viene trasmesso all’uomo da animali selvatici e si diffonde fra le persone tramite il contatto con i fluidi corporei. La percentuale di mortalità per chi viene contagiato è intorno al 50 per cento. Secondo l’Organizzazione mondiale per la sanità non esistono ancora vaccini per il virus Ebola, ma anche Regno Unito e Canada starebbero effettuando test su vaccini da loro prodotti. L’attuale epidemia di Ebola ha avuto inizio in Guinea nel 2013 per poi diffondersi in Liberia, Sierra Leone, Nigeria, Senegal e Mali.

A Russian vaccine to treat the deadly Ebola virus is being prepared for clinical testing on humans, head of Russia's state health watchdog Rospotrebnadzor Anna Popova said Wednesday. In July, it was reported that the first trial of the vaccine had been submitted for registration. "The Ebola vaccine is at the registration stage and it is being prepared for clinical tests on humans," Popova told journalists. The Ebola virus is transmitted to humans by wild animals and spreads among people through the contact of body fluids. The virus has an average mortality rate of 50 percent. According to the World Health Organization (WHO), there are no officially registered vaccines against Ebola, but the United Kingdom and Canada are reportedly testing their own vaccines against the virus. The current Ebola outbreak began in Guinea in 2013, spreading later to Liberia, Sierra Leone, Nigeria, Senegal and Mali.