Proseguono le attivazioni dei tirocini all'interno del progetto "Crescere in digitale", promosso dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e attuato da Unioncamere in partnership con Google, per diffondere le competenze digitali tra i giovani e nel contempo avvicinare al web le imprese italiane. Sono 66 i giovani che, in occasione dell'Internet Day, firmeranno il proprio progetto di tirocinio in 22 Camere di Commercio e già dalle prime settimane di maggio, avranno la possibilità di iniziare il proprio percorso formativo confrontandosi con le sfide quotidiane delle imprese che li ospiteranno e mettere a frutto le competenze acquisite nel percorso di formazione online sul digitale, realizzato da Google su www.crescereindigitale.it. Tutti i tirocini, finanziati nell'ambito del piano Garanzia Giovani, sono rimborsati con un contributo pari a 500 euro al mese ed hanno una durata di 6 mesi. Salgono cosi a oltre 250 i tirocini attivati su tutto il territorio italiano dall’avvio del progetto. In occasione del trentennale della prima connessione Internet in Italia verranno organizzati da Unioncamere e dalle Camere di Commercio laboratori sul territorio in tre città italiane (Pisa, Viterbo e Napoli) per favorire l'incontro tra circa 90 giovani in cerca di occupazione e altrettante imprese.

Nel complesso da settembre ad oggi sono oltre 53 mila i giovani iscritti attraverso la piattaforma www.crescereindigitale.it; oltre 4800 hanno completato tutto il corso. 2441 sono le imprese interessate ad ospitare un tirocinante. Le imprese che decideranno di assumere il giovane al termine del tirocinio potranno beneficiare di incentivi fino a 12 mila euro. Il progetto Crescere in digitale, promosso dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e attuato da Unioncamere in partnership con Google - è rivolto ai giovani iscritti al programma Garanzia Giovani che potranno accedere, senza alcun costo, al percorso di formazione disponibile sulla piattaforma www.crescereindigitale.it. L'iniziativa punta a rafforzare l’occupabilità dei giovani italiani ed a favorire la digitalizzazione delle PMI, attraverso un percorso formativo composto da diverse fasi: 50 ore di training online, laboratori sul territorio e oltre tremila tirocini rimborsati a 500 euro al mese nelle imprese italiane.