Il governo italiano è impegnato "ad espandere e a rafforzare" ancora di più il "cambio di passo delle politiche economiche" europee, che per Palazzo Chigi rappresenta "solo l'inizio di una nuova politica economica che deve essere molto più finalizzata alla strategia della crescita degli investimenti e della lotta contro la disoccupazione". Lo ha detto rispondendo a un'interrogazione del Movimento cinque stelle alla Camera il sottosegretario alle Politiche Ue Sandro Gozi. "C’è già un cambio di passo tra il decennio dell'austerità della Commissione Barroso e questo primo inizio di un nuovo ciclo politico dell'Unione europea dal 2014 ad oggi" ha aggiunto Gozi, che ha anche rivendicato l'impegno profuso dall'Italia durante il semestre di presidenza per "un'applicazione più intelligente e più favorevole agli investimenti" e per limitare il surplus della bilancia commerciale della Germania.