Ancora caos in Campidoglio. Non c’è pace per il Movimento Cinque Stelle. Salta anche Raffaele De Dominicis, che avrebbe dovuto occupare la poltrona di assessore al Bilancio lasciata vuota da Marcello Minemma. Sceglie ancora Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi per annunciare la revoca dell’incarico. “In queste ore – scrive - ho appreso che l'ex magistrato e già procuratore generale della Corte dei Conti del Lazio in base ai requisiti previsti dal M5S non può più assumere l'incarico di assessore al Bilancio della giunta capitolina, pertanto di comune accordo abbiamo deciso di non proseguire con l'assegnazione dell'incarico. Siamo già al lavoro per individuare una nuova figura che possa dare un contributo al programma della giunta su Roma”. Sulla sua nomina si era aperto un caso politico, innescato dallo stesso ex magistrato che aveva rivelato che “un amico, l’avvocato Sammarco, mi ha chiesto la disponibilità e io ho ritenuto di dovermi mettere a disposizione”. La giunta M5S perde un altro tassello mentre oggi si è sciolto il mini direttorio romano nato per coadiuvare Raggi. Ad annunciare la decisione gli stessi componenti, Paola Taverna, Fabio Massimo Castaldo e Gianluca Perilli, in un post sul blog di Beppe Grillo. "Come portavoce e attivisti del MoVimento 5 stelle abbiamo accettato con senso di responsabilità ed entusiasmo il compito di supportare Virginia Raggi per coadiuvarla nelle scelte giuridicamente più complesse e delicate che il sindaco di una città come Roma si trova ad affrontare nei primi mesi del suo mandato - scrivono gli esponenti grillini -. Sono stati mesi intensi e difficili: mesi nei quali il nostro apporto è stato di primaria importanza, in particolare, per l'individuazione della Giunta e per avviare la complessa macchina amministrativa. Oggi quella macchina e' partita ed e' giusto che ora proceda spedita. Per questo, con lo stesso senso di responsabilita' di allora, riteniamo che oggi il nostro compito non sia piu' necessario. Non faremo mai mancare all'amministrazione capitolina il nostro sostegno - assicurano - e il nostro contributo”. Rispondendo ai cittadini che, durante la cerimonia per l’anniversario dell’8 Settembre a Porta San Paolo, la incoraggiavano ad andare avanti Raggi intanto ha assicurtato "Io non mollo".