A quanto apprende IL VELINO oggi il consigliere di amministrazione del Gse Rosaria Romano direttore generale del ministero dello Sviluppo economico, ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico nel cda. La decisione di dimettersi è il primo effetto della legge Madia che prevede che i cda delle società pubbliche non debbano avere all’interno personale che vigila e controlla le società stesse. In considerazione di ciò, per effetto della stessa norma, c’è il rischio, secondo quanto si apprende da fonti ministeriali, che decada l’intero consiglio di amministrazione del Gse. A quanto si apprende, inoltre, sembrerebbe che la decisione della Romano sia conseguente anche a uno scontro con il presidente del Gse Francesco Sperandini sull’organizzazione gestionale del Gse stesso.