Ha confessato Natale Lo Verde, il 49enne fermato dalla Polizia con l’accusa di essere l’autore dell’omicidio di Daniela Balilla la donna trovata morta ieri a Roma, nel suo appartamento, uccisa probabilmente mediante strangolamento. Durante le perquisizioni effettuate, il mazzo di chiavi di casa della vittima è stato rinvenuto e sequestrato nella tromba dell’ascensore dello stabile dell’abitazione del Lo Verde il quale, rintracciato e condotto presso gli uffici della Squadra Mobile, ha fornito in un primo momento dichiarazioni contrastanti per poi ammettere la propria responsabilità in sede di interrogatorio dinnanzi all’Autorità Giudiziaria. La donna era stata rinvenuta in terra all’interno della cucina, con un fuseaux intorno al collo ed un asciugamano che ne copriva il volto. Erano stati i familiari a scoprire l'accaduto, preoccupati del fatto che la donna non rispondesse al telefono.