Nonostante gli attacchi combinati dalla crisi economica e da una sequela di politiche sbagliate – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – l'agricoltura continua a crescere e ad aumentare le possibilità lavorative. Un esempio tangibile di questo successo arriva dal Piemonte, nella regione infatti i posti di lavoro sono aumentati di 1300 unità in otto anni. Il vero problema – conclude Tiso – è che il governo e i diversi enti decisionali non tengono in minimo conto questo dati e continuano ad elargire risorse solo sulla base di convenienze politiche e di fini diversi da quelli della collettività. Fortunatamente però l'agricoltura e i suoi operatori vanno avanti lo stesso, in silenzio e costantemente vessati dalla politica, ma comunque avanti.