Quaranta milioni è l’importo complessivo messo a disposizione nelle due sottomisure del PSR 2014-2020 che saranno al centro dell’incontro organizzato da Legacoop Agroalimentare Toscana per lunedì 26 settembre alle 15 nell’Azienda Agricola Montepaldi a San Casciano Val di Pesa. Le opportunità che verranno presentate nel corso del pomeriggio di lavori, a cui sono invitati tutti i produttori agricoli della zona, sono relative al bando per imprenditori agricoli professionali finalizzato a sostenere investimenti nelle attività di produzione, allevamento, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e a quello per le PMI agroalimentari che operano nel settore della trasformazione, della commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli.

A poche settimane dalla scadenza dei termini per la presentazione delle domande, Legacoop Agroalimentare sta lavorando per promuovere la conoscenza delle misure e illustrare agli addetti ai lavori gli strumenti del PSR.

“In un mercato sempre più competitivo, stiamo lavorando a stretto contatto con le istituzioni per diffondere informazioni su questi strumenti indispensabili alla crescita e allo sviluppo dell’agroalimentare toscano – afferma Sara Guidelli, presidente Legacoop Agroalimentare Toscana – I fondi del PSR rappresentano opportunità importanti per il miglioramento e la sostenibilità ambientale delle filiere del settore agricolo. In questo momento è fondamentale lavorare a investimenti mirati, capaci di valorizzare l’identità e le risorse del territorio. Come Legacoop Agroalimentare è quello che facciamo ogni giorno”.

All’iniziativa del 26 settembre, dopo i saluti di Nicola Menditto, direttore di Montepaldi e Massimiliano Pescini, sindaco di San Casciano Val di Pesa, partecipano l’assessore per Politiche Agricole e Forestali della Regione Toscana, Marco Remaschi, il responsabile di settore autorità di gestione Feasr, Roberto Pagni e il responsabile di settore produzioni agricole, vegetali e zootecniche, Gennaro Giliberti. Dopo gli interventi di Andrea Triossi di Dream Italia, Simonetta Bolognesi di Cooperfidi e Federico Rossi Ferrini di Chianti Banca, chiude Sara Guidelli.