A seguito di una mirata attività informativa svolta dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Firenze, finalizzata a individuare i canali di approvvigionamento delle merci contraffatte vendute nelle principali strade e piazze del centro storico, è stata individuata una ditta, situata nel Comune di Sesto Fiorentino (zona Osmannoro - Via del Ponte all’Asse), risultata in possesso di un rilevante numero di borse contraffatte. Il servizio è stato il frutto di mirati e pazienti pedinamenti svolti dai finanzieri i quali, seguendo i movimenti di alcuni venditori abusivi del centro storico fiorentino, sono risaliti all’intera filiera del falso sino al deposito, gestito da un cinese 55enne, dove erano stivate e pronte per la commercializzazione borse di ottima fattura dei marchi “FENDI”, “CHLOE’”, “STELLA MCCARTNEY” e “POSTINA”. Sono state sequestrate complessivamente oltre 4.000 borse che, vendute al dettaglio sul “mercato del falso”, avrebbero potuto fruttare oltre 120mila euro. Il titolare della società è stato denunciato, conseguentemente, alla locale Autorità Giudiziaria per i reati di uso di brevetti e disegni/modelli contraffatti e ricettazione. Tale attività si inserisce in un più ampio contesto di indagini nelle quali i finanzieri sono quotidianamente intenti a scovare i luoghi di produzione e stoccaggio delle merci illegali che alimentano il mercato della contraffazione. Dall’inizio dell’anno, le Fiamme Gialle fiorentine hanno complessivamente sottoposto a sequestro oltre 93mila prodotti contraffatti, per la maggioranza accessori per abbigliamento e oggetti in pelle e denunciato 66 persone per i reati di importazione, produzione e commercio di prodotti contraffatti.