Continuano gli incontri del vicepresidente della giunta regionale Antonio Viscomi con il personale delle sedi presenti sul territorio. "Oggi - si legge in una nota dell'ufficio stampa della giunta -, accompagnato dai dirigenti Ernesto Forte, del settore Economato, e Giuseppe Palmisani, del settore Patrimonio, nonché dal gruppo di lavoro interdipartimentale per la razionalizzazione logistica, ha incontrato i dipendenti della sede di Cosenza. Insieme a loro, ed ai molti rappresentanti sindacali presenti, ha discusso le condizioni di lavoro ed ha verificato le soluzioni possibili per alcune criticità nell'organizzazione del lavoro e nella allocazione delle risorse strumentali". "L'attenzione - prosegue la nota - si è principalmente focalizzata sul Progetto Fitti Zero e più in generale sulla condizione logistica:  questa deve essere razionalizzata non solo per la necessaria e doverosa riduzione dei costi, ma anche e soprattutto per assicurare un migliore servizio ai cittadini ed una migliore organizzazione del lavoro. In questa prospettiva i lavoratori hanno apprezzato e condiviso la proposta di accorpare, per quanto possibile, gli uffici regionali nell'immobile di Vaglio Lise, acquisendone anche, in coerenza con quanto disposto dalla legge 56/2014, in tutto o in parte la proprietà; anche per queste ragioni, i lavoratori hanno  chiesto alla Regione di procedere ad una sollecita negoziazione e conclusione con la Provincia di Cosenza". "Il vicepresidente  - continua la nota - ha particolarmente apprezzato la forte consapevolezza dei lavoratori presenti sul fatto che il lavoro pubblico è un servizio per il bene comune della collettività ed anche per questo ha ribadito l'importanza strategica degli uffici di prossimità che la giunta intende costruire per venire incontro ai reali bisogni del cittadino". "Più lavoro agli uffici di prossimità significa - ha dichiarato il vicepresidente Viscomi - più servizi ai cittadini e maggiore valorizzazione delle professionalità presenti sui territori" Le condizioni inclementi del tempo non hanno consentito di visitare le altre sedi regionali in Cosenza, dislocate in vari punti nodali della città, ma che costituiranno oggetto di un prossimo appuntamento. Nella prossima settimana il vicepresidente sarà a Crotone e poi a Reggio. Alla fine dell'incontro Antonio Viscomi ha dichiarato: "Ieri a Vibo ed oggi a Cosenza, ho incontrato persone consapevoli di lavorare per la Calabria e i cittadini calabresi prima ancora che per la Regione come ente astratto, e che con i cittadini calabresi condivido ansie, timori e preoccupazioni. Hanno una sola richiesta, di essere messi in condizione di lavorare al meglio. Abbiamo un solo dovere: fare in modo che ciò si realizzi."