Il governo colombiano e il secondo più grande gruppo ribelle del Paese, il National Liberation Army (ELN), hanno annunciato l’inizio dei negoziati formali di pace a partire da fine ottobre. I colloqui cominceranno nella capitale dell’Ecuador, Quito, il 27 ottobre. Il presidente Juan Manuel Santos, che ha appena ricevuto il premio Nobel per la Pace, ha esortato le parti ad avanzare richieste realistiche e ha detto: “Il tempo è il più grande nemico”. Santos sta cercando di salvare un accordo di pace con i ribelli delle Farc, che è stato respinto dagli elettori all’inizio di questo mese. Colloqui informali con l’ELN, ha ricordato il presidente, sono iniziati tre anni fa. L’annuncio di una “fase di apertura” nei negoziati tra governo colombiano e ribelli dell’ELN è stato fatto in Venezuela, che sarà uno dei Paesi garanti del processo. Gli altri saranno Norvegia, Cuba, Cile, Brasile ed Ecuador.