Oltre 1.600 tra prestazioni sanitarie e cessioni di prodotti medicinali per i quali tra il 2015 e il 2016 non sono stati pagati i ticket. E' questo l'esito di un'operazione della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria, che ha scoperto numerose truffe ai danni del servizio sanitario nazionale. Le Fiamme gialle hanno accertato casi in cui è stata prodotta un'autocertificazione non veritiera per beneficiare di esenzione sanitaria non dovuta. Una trentina le persone che dovranno rispondere all'autorità giudiziaria per il reato di truffa ai danni della Regione Calabria. Tra queste anche soggetti con redditi particolarmente elevati proprietari di immobili di pregio ed autovetture di lusso.