L’avventura del cinematografo. Percorsi nella storia del cinema’ è il progetto targato Federico II che, rivolto agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori, intende offrire gli strumenti di base per guardare al cinema, che è stata l'arte del Novecento e il suo “occhio” privilegiato, in maniera consapevole e critica.   Domani, alle 9.30, al Cinema Academy Astra di via Mezzocannone, il primo appuntamento è con Parigi 28 dicembre 1895: la prima séance del Cinématoghaphe Lumière e il cinema muto.   Il ciclo prevede sei incontri, uno al mese, da ottobre a maggio, che saranno tenuti da Anna Masecchia e coordinati dal Giancarlo Alfano del Dipartimento federiciano di Studi Umanistici, sempre all’Academy Astra.   La prima edizione de ‘L’avventura del cinematografo. Percorsi nella storia del cinema’propone un viaggio attraverso 6 film che siano rappresentativi del nesso, fondamentale per il Novecento, tra cinema, città ed esperienza della modernità.   Dal muto al digitale contemporaneo; dalla Francia dei Lumière agli Stati Uniti del cinema classico fino allo scenario globale del mondo dei nostri anni; dal dramma al film comico e dalla commedia sentimentale al cinema d'inchiesta, i film scelti verranno messi in dialogo con lo sfondo storico nel quale sono stati realizzati.   Il cinema è un oggetto di studio dalla natura complessa, sia per ragioni tecniche, in quanto la sua tecnologia si è continuamente trasformata sin dal 1895, anno della prima rappresentazione dei fratelli Lumière, sia perché la sua espressione artistica ha ricoperto una notevole molteplicità di funzioni sociali, di ragioni economiche e di declinazioni artistiche. Ogni percorso sul cinema impone pertanto l'attenzione a numerosi aspetti differenti.