Il Consiglio degli Esteri dell’Unione europea ha fatto dei preparativi per il vertice con i Paesi CELAC, ovvero caraibici e del Sud America, che si terrà il 25 e 26 ottobre prossimi a Santo Domingo. Il Consiglio ha adottato il progetto di ordine del giorno, che prevede discussioni sul rafforzamento del dialogo biregionale e delle relazioni reciproche, una valutazione dei programmi e delle azioni adottate dai vertici, discussioni sul finanziamento per lo sviluppo e sul cambiamento climatico e un punto specifico che riguarda i rapporti tra la Fondazione Unione europea e America Latina e Caraibi (UE-ALC Foundation). Si prevede un accordo che istituisce la Fondazione UE-ALC come organizzazione internazionale che sarà firmato nel corso della riunione. La Fondazione UE-ALC riunisce l'Unione europea e i suoi 28 Stati membri e la Comunità degli Stati dell'America Latina e dei Caraibi (CELAC) e i suoi 33 Stati membri con i seguenti obiettivi: favorire ulteriormente la conoscenza e la comprensione reciproca tra le due regioni; rafforzare il processo di partenariato biregionale CELAC-UE, con una maggiore partecipazione della società civile; migliorare la mutua visibilità tra le due regioni, nonché del partenariato biregionale stesso.