"Il nome del futuro deve essere crescita non austerità. Noi amiamo la storia ma abbiamo bisogno del futuro". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi alla Casa Bianca dove è stato accolto dal Presidente uscente degli Stati Uniti, Barack Obama. "L'Italia ama la storia, perché è maestra di vita. E credo che la storia sarà gentile con lei. Perché il suo Paese ha cominciato a crescere nonostante la crisi: lei è differente, presidente. Noi siamo differenti", ha detto Renzi che poi ha aggiunto:"La duratura amicizia tra l'Italia e gli Stati Uniti non e' mai stata cosi' forte, stretta ed ampia. Grazie per la sua leadership. Viva l'America, viva l'Italia, viva la libertà". Facendo gli onori di casa, Obama ha rivolto il suo benvenuto al premier italiano e a sua moglie Agnese in italiano. Per poi aggiungere: "L'Italia è uno dei nostri più grandi alleati. Un Paese amico e partner con cui condividiamo una visione comune. Abbiamo tenuto il meglio per la fine " ha detto il presidente degli Stati Uniti riferendosi al fatto che questa sarà per lui l'ultima cena ufficiale alla Casa Bianca.