La Corte Suprema del Venezuela ha annunciato la sua decisione che obbliga l'opposizione a raccogliere le firme in tutti i 23 stati del Paese per avviare un referendum revocatorio contro il presidente Nicolas Maduro. “Per tenere un referendum occorre il 20 per cento delle dichiarazioni di consenso del totale degli elettori provenienti da tutti gli Stati e dalla regione della capitale. La mancanza della percentuale richiesta in qualsiasi stato o nella regione della capitale porterebbe a invalidare il referendum di revoca” si legge nella sentenza della Corte. La seconda fase della raccolta firme è prevista per il 26-28 ottobre. L'opposizione si propone di fare il referendum revocatorio prima del 10 gennaio 2017. Se il referendum venisse effettuato dopo questa data, l'attuale vice presidente Jorge Arreaza succederebbe a Maduro e ricoprirebbe la carica per due anni. Se invece il voto avesse luogo prima del 10 gennaio, avrebbero luogo nuove elezioni presidenziali in base alla costituzione del paese. Il Venezuela versa in uno stato di crisi economica da gennaio. L'opposizione accusa Maduro per le sue politiche economiche che avrebbero condotto a recessione, alto tasso di inflazione, carenza di cibo e di altri generi di prima necessità.

Venezuela's Supreme Court on Tuesday announced its decision obliging the opposition to collect signatures in all 23 states of the country in order to initiate a recall referendum against President Nicolas Maduro. "Twenty percent of declarations of consent [to hold referendum] of the total number of voters from all states and from the capital's region are necessary to conduct a referendum. The lack of the required percentage of votes in any state or in the capital region would invalidate a recall referendum," the Court's ruling reads. The second stage of signatures collection is scheduled to take place on October 26-28. The opposition seeks to conduct a recall referendum before January 10, 2017. If the referendum is carried out after this date, the current Vice President Jorge Arreaza will succeed Maduro and will hold the post for two years even if people vote against the country's leader. If the vote takes place before January 10, new presidential elections will occur according to the country's constitution. Venezuela has been in a state of an economic turmoil since January. The opposition blames Maduro's economic policies for the recession, high rate of inflation, shortages of food and other essential supplies in the country.