Il Pil cinese, confermato al 6,7 per cento a dispetto di previsioni negative, fa bene alle Borse asiatiche. In Giappone il Nikkei guadagna lo 0,21 per cento a 16.998,91 punti mentre a Shangai l’indice cede lo 0,03 per cento. In progresso Seul a +0,04 per cento e Taiwan a +0,67 per cento. Tra le altre piazze, che però chiudono più tardi, Hong Kong lascia sul terreno lo 0,26 per cento e Giacarta lo 0,23 per cento.