Quando l’Italia fa delle battaglie di respiro internazionale “non sono mai solitarie. Non siamo i Don Chisciotte che lottano contro i mulini a vento”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi dagli Stati Uniti a proposito dell’endorsement ricevuto ieri da Barack Obama. “L’Europa deve essere più attenta sul tema dell’immigrazione ma anche su ricerca e innovazione” ha detto Renzi che poi ha risposto ai cronisti sui possibili rilievi alla manovra da parte dell’Ue.

“Puntuale come le occupazioni studentesche o le foglie che cadono in autunno, ci si chiede in questo periodo cosa dirà l’Europa. Noi abbiamo fatto una manovra che pensa ai cittadini, con un fisco consulente e partner e che non cerca di fregarti i soldi. Abbiamo previsto 40-50 euro in più sulle pensioni per i nostri concittadini che faticano di più a fine mese. Le regole europee sono totalmente rispettate. Poi se ci vogliono fare delle segnalazioni siamo pronti ad ascoltare”. E l’ipotesi di eventuali procedure di infrazione? “Noi le stiamo aspettando, ma per quei Paesi che dovevano accogliere i migranti e non lo sta facendo”.