Distraggono le vittime con la scusa delle chiavi e rubano loro la borsa. La tecnica messa in atto ieri mattina nel parcheggio dell’ospedale San Filippo Neri da P.C., 33 anni messicano, e P.A., 25 anni ecuadoregno, non è nuova. I due si sono avvicinati ad un’anziana e usando l’escamotage delle chiavi le hanno rubato la borsa che teneva sul sedile dell’auto. Quando la donna si è accorta del furto i due erano già fuggiti su una vecchia auto guidata da un terzo complice. Quanto accaduto è stato però subito riferito al numero unico delle emergenze -112 e quindi alle pattuglie della Polizia di Stato che sorvegliavano quella zona. È stata una pattuglia del commissariato Aurelio ad intercettare per prima l’auto segnalata. Gli agenti, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a bloccare P.C. e P.A., inutile il tentativo di disfarsi degli oggetti appena rubati all’anziana signora. I due, condotti presso il commissariato, sono stati arrestati per furto aggravato. Prosegue il lavoro degli investigatori, sia per rintracciare l’uomo che era alla guida della vecchia auto sia per accertare la provenienza di alcuni oggetti rinvenuti durante le perquisizioni.