Bob Dylan? Il suo silenzio è "scortese e arrogante". Lo ha detto uno dei membri della Reale Accademia di Svezia che da qualche giorno ha riconosciuto al cantastorie americano il premio Nobel per la Letteratura. Finora gli sforzi fatti dall'Accademia svedese di contattarlo sono falliti e Dylan, da parte sua, non ha fatto alcun accenno pubblico al riconoscimento. Di qui la reazione di Per Wastberg, membro della Reale Accademia che ha detto in un'intervista:"lui è quel che è. Eravamo consapevoli del fatto che ha un carattere difficile e che non ama le apparenze". Non è ancora noto se Dylan si recherà a Stoccolma per ricevere il premio il prossimo 10 dicembre.