"Lo stato di abbandono seguito dal 1974 ha portato alla necessità di un Piano di ristrutturazione della Salerno-Reggio". Così il presidente dell'Anas Gianni Vittorio Armani ha sintetizzato anni di lavori sul tratto calabrese della A3 nel corso di una conferenza stampa, nella sede dell'Anas di Cosenza, convocata per illustrare il Piano di manutenzione di 58 chilometri di autostrada nella nostra regione. Il programma, da realizzare nel quinquennio 2016-2020, riguarderà tre tratti: da Morano a Firmo; dallo svincolo di Cosenza sud a quello di Altilia; dallo svincolo di Pizzo Calabro a quello di Sant'Onofrio. All'incontro con la stampa hanno partecipato anche il capo dipartimento Vincenzo Marzi e il direttore Ugo Dibennardo. "Abbiamo valutato - ha aggiunto il presidente Armani - gli investimenti in base all'utilizzo della strada che varia da tratto a tratto. Il volume di traffico ne determina caratteristiche e relativo investimento. Oggi interveniamo sui 58 chilometri rimanenti. Si tratta di un investimento di oltre un miliardo di euro, già interamente finanziato. Entro metà del prossimo anno completeremo la pavimentazione: nel tratto tra Morano a Firmo, da Cosenza sud ad Altilia e da Pizzo a Sant'Onofrio".