I Carabinieri del NAS di Bologna, in occasione della festività di Halloween, hanno intensificato i controlli finalizzati alla ricerca di prodotti nocivi per la salute del consumatore nei confronti di esercizi di rivendita e grossisti gestiti sia da italiani, sia da cittadini extracomunitari. Sono circa 15.000 - si legge in un comunicato stampa - gli articoli di vario genere (adesivi, giocattoli, lumini elettrici, lanterne elettriche, costumi per bambini, maschere a tema) sequestrati, nella provincia di Bologna, durante una serie di controlli svolti anche sulle province di Rimini, Ravenna, Forlì-Cesena e Ferrara, in occasione della festa di inizio novembre. La merce sequestrata nella provincia di Bologna, del valore complessivo prossimo a 100.000 euro, era destinata alla vendita soprattutto ai più giovani. Il materiale oggetto di sequestro è risultato non conforme in quanto privo della marchiatura CE e delle indicazioni obbligatorie in lingua nazionale relative alla denominazione del prodotto, delle avvertenze d’uso e delle previste prescrizioni a tutela della salute del consumatore previste dal “Codice del Consumo”.