Gli agenti della polizia stradale di Cosenza e i militari del comando provinciale della Guardia di finanza di Cosenza hanno eseguito 39 misure cautelari nei confronti di altrettante persone nell'ambito dell'operazione 'Factotum'. Le accuse contestate, a vario titolo, sono traffico internazionale di automobili, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, usura, estorsione, incendio per frode assicurativa. Sono stati eseguiti anche sequestri di beni per un importo ingente. I particolari dell'operazione saranno illustrati in una conferenza stampa in programma alle 11 nella sede della Procura della Repubblica di Cosenza con il procuratore capo Mario Spagnuolo e l'aggiunto Marisa Manzini.