"Marcello Mastroianni e il cinema italiano". E' questo il titolo di una mostra sul grande attore che sarà inaugurata il 14 novembre e rimarrà aperta fino al 20 dello stesso mese presso il Museo delle immagini e del suono (Mis) di San Paolo. La retrospettiva, organizzata dall'Istituto Italiano di Cultura (Iic) in collaborazione con Centro sperimentale fotografia e Camera di commercio italo brasiliana, fa parte delle iniziative nell'ambito del dodicesimo Festival del Cinema Italiano. La mostra con una selezione di immagini ricorda la carriera dell'attore, icona del cinema classico e protagonista di film diretti dai più rinomati registi della seconda metà del Novecento. Secondo Sergio Toffetti, direttore Archivio Nazionale Cinema Impresa, l'esposizione “rende omaggio al meno accademico e costruito degli attori italiani: Marcello Mastroianni. Ma anche il più scettico e disincantato, il meno incline alle regole, alle teorie, alle dissertazioni. La naturalezza fatta persona, come ben testimoniano le foto della mostra organizzata dall’Archivio Fotografico della Cineteca Nazionale, che privilegiano giustamente i primi piani, a inseguire i misteri di quel volto, così apparentemente comune”. Il giorno dell'inaugurazione, peraltro, il critico cinematografico italiano Cristina Colet, accoglierò il pubblico per un seminario sul lavoro dell'attore.). Il 24 novembre, poi, comincerà il Festival del Cinema Italiano, che rimarrà aperto fino al 1 dicembre: nell'occasione ci sarà la proiezione di 16 film da registi italiani contemporanei.