Proseguono gli accertamenti della guardia di finanza di Cosenza all'Agenzia delle entrate nell'ambito di indagini avviate dalla Procura sul presunto mancato versamento di contributi ai dipendenti del Comune. Il fascicolo e’ arrivato sulla scrivania del procuratore capo Mario Spagnuolo che, assieme all'aggiunto Marisa Manzini, dovra’ verificare che fine hanno fatto circa 700mila euro di contributi che non risulterebbero versati agli enti previdenziali. Ma gli inquirenti hanno ancora le idee poco chiare perche’ bisogna accertare con esattezza l'importo reale - quindi verificare se si tratta veramente di 700mila euro o di un importo diverso - e anche capire se sono state avviate eventuali rateizzazioni. Si e’, quindi, in una fase di verifiche e controlli. Infatti, non e’ stata avanzata alcuna ipotesi di reato perche’ i finanzieri e i magistrati dovranno verificare se si sia trattato di un problema di comunicazione tra il Comune e gli enti previdenziali oppure se si sia materializzata una vera e propria omissione.