Tbilisi rende omaggio alla moda italiana con “60 anni di made in Italy”, retrospettiva realizzata nel prestigiosissimo MoMA (Museum of Modern Art) dal 15 novembre 2016 al 10 gennaio 2017, e inaugurata dal ministro della Cultura della Georgia, Mikheil Giorgadze, alla presenza del vice sindaco Nina Khatiskatsi, dell’ambasciatore d’Italia Antonio Bartoli e di tutte le rappresentanze diplomatiche del paese. Stupendi capi di alta moda. Creazioni uniche. Abiti  prêt-à-porter. Una suggestiva galleria dei migliori prodotti della creatività italiana. La storia del costume, dell’eleganza, dello stile. Da Emilio Schuberth alle Sorelle Fontana, da Roberto Capucci a Valentino. E poi, Sarli, Lancetti, Renato Balestra, Marella Ferrera, Brioni, Giorgio Armani, Laura Biagiotti, Roberto Cavalli, Dolce&Gabbana, Fendi, Salvatore Ferragamo, Gianfranco Ferré, Gucci, Crizia, Max Mara, Missoni, Moschino, Prada, Trussardi, Versace e tanti altri. La mostra ideata dallo Studio Galgano&Tota approda in Georgia grazie all'ambasciata d'Italia in collaborazione con il ministero della Cultura georgiano e al Centro Eventi Culturali di Tbilisi, grazie anche al sostegno della Banca VTB. La mostra dopo Tbilisi proseguirà per Baku, in Azerbaijan ed Astana in Kazakhstan, per un circuito finalizzato alla valorizzazione del patrimonio creativo e produttivo tutto italiano.