La Corte di Appello di Catanzaro ha assolto Guerino Nigro, l'avvocato cosentino che l'1 aprile di un anno fa aggredi’ un collega fino a mandarlo in ospedale. Il Tribunale di Cosenza aveva condannato Nigro per il tentato omicidio escludendo pero’ le aggravanti della premeditazione e dei futili motivi e lo ha assolto dal reato di violazione di domicilio. E aveva riconosciuto a Nigro la seminfermita’ disponendo il trasferimento nella clinica ‘Villa Verde’ di Cosenza. Mercoledi’ mattina la Corte di Appello di Catanzaro ha invece emesso una sentenza di assoluzione piena per Nigro riconoscendo un vizio totale di mente (ovvero una totale incapacita’ di intendere e di volere) revocando la misura cautelare e disponendo pero’ una misura di sicurezza che sara’ applicata quando la sentenza diventera’ esecutiva. Quindi gia’ a partire da subito Nigro potra’ uscire da ‘Villa Verde’ ma quando la sentenza diventera’ esecutiva - si tratta di rispettare i tempi tecnici - Nigro dovra’ essere ricoverato in una struttura psichiatrica per le cure necessarie.