E’ scattata questa mattina alle ore 5 l’operazione denominata “COLLETTI BIANCHI”, che vede impiegati 400 militari della Guardia di Finanza in esecuzione di 34 misure cautelari personali, delle quali 3 in carcere, 12 agli arresti domiciliari e 19 misure interdittive della libertà personale, oltre a 111 decreti di perquisizione locale e personale nei confronti di 83 indagati in 5 Regioni italiane: Toscana, Veneto, Lombardia, Campania e Marche. Ad essere coinvolti - spiega un comunicato stampa della Guardia di Finanza - professionisti, imprenditori e cittadini cinesi ed italiani, la maggior parte dei quali residenti nella Provincia di Prato. I provvedimenti, emessi dal G.I.P. del Tribunale di Prato, su richiesta della Procura, prevedono la contestazione dei reati di associazione a delinquere, induzione in errore dell’ufficio immigrazione, falsità ideologica nel rilascio di rinnovi di permessi di soggiorno ed immigrazione clandestina.