Continuano senza sosta i servizi antidroga degli agenti del Commissariato Fidene Serpentara nella zona del Tufello ed in particolare nel quadrilatero formato da via Monte Epomeo, via Monte Petrella, via Monte Massico e via Tonale. Nella zona è da tempo attiva un’attività di spaccio, organizzata con vedette posizionate in punti strategici in modo da segnalare ai pusher di turno l’arrivo delle auto della Polizia di Stato. Dopo i numerosi arresti effettuati a più riprese nei mesi scorsi, gli investigatori del Commissariato hanno proseguito nel monitoraggio della zona, constatando che di recente l’attività di spaccio era ripresa. Ieri, pertanto, i poliziotti hanno organizzato un nuovo blitz e, con un intervento fulmineo sono riusciti a sorprendere la “vedetta”, che solo all’ultimo ha potuto avvisare il pusher, che è fuggito in una delle scale del complesso di edilizia popolare. Subito inseguito, è stato trovato con un cacciavite in mano mentre cercava di occultare in una scatola elettrica 69 dosi di cocaina per un peso di oltre 35 grammi, mentre in tasca aveva una somma di danaro contante di 1.000 euro ed un quaderno riportante la contabilità dell’attività di spaccio. Al termine pertanto il pusher, identificato per G.R., romano di 49 anni, è stato arrestato. Detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti il reato di cui dovrà rispondere.