La polizia colombiana ha arrestato 22 uomini sospettati di essere membri della gang criminale degli Urabenos. Il gruppo, si legge sulla Bbc, starebbe cercando di espandere la propria sfera di influenza dal Golfo di Uraba verso le pianure orientali. Il presidente Juan Manuel Santos ha definito il gruppo, guidato da un uomo conosciuto con il nome di Otoniel, i peggiori nemici dello Stato colombiano. La banda criminale controlla molti dei canali utilizzati per contrabbandare la droga dalla Colombia fino alla Russia e agli Stati Uniti, Fra gli arrestati ci sarebbero due uomini di punta della struttura criminale. I due avrebbero indicato in John Alexander Pinto Diaz, meglio conosciuto come JJ, l’uomo inviato nella provincia di Meta per espandere la rete del contrabbando.

Gli arresti sono stati condotti a Villavicencio, a sudest della capitale Bogotà. Il capo della polizia colombiana, il generale Jorge Hernando Nieto ha parlato con la stampa spiegando che fra i fermati ci sono i responsabili di “estorsioni, omicidi e del reclutamento forzato di minorenni”. Gli analisti, spiega ancora la Bbc, avevano previsto che all’accordo fra governo e ribelli delle Farc sarebbe seguito il tentativo dei contrabbandieri di espandersi verso le zone controllate in precedenza dalla guerriglia.