L’Expo prima e il Giubileo poi. E la sicurezza è aumentata. In conferenza stampa a Roma, il ministro degli Interni Angelino Alfano ha presentato il bilancio dell’anno giubilare straordinario appena concluso; un grande evento che il ministro ha legato idealmente anche all’Expo 2015 di Milano. “La sicurezza è contagiosa”, ha detto il ministro sottolineando come la decrescita dei reati nella capitale è stata del 17% e abbia riguardato sia i reati generali sia quelli predatori. Al mantenimento dell’ordine a Roma e in provincia oltre alle forze di polizia hanno contribuito 2.070 militari, una “cospicua” parte dei quali, ha promesso il numero uno del Viminale, potrà essere lasciata a presidio della Città eterna.

“Rimoduleremo i dispositivi”, ha poi aggiunto il ministro, promettendo la ridistribuzione di parte delle forze in altre aree del paese che ne abbiamo bisogno, a cominciare da Milano. La sicurezza durante il Giubileo della Misericordia è stata garantita anche con migliaia di controlli straordinari contro la contraffazione e l’abusivismo commerciale. Controlli che, ha sottolineato Alfano, sono stati accolti con favore e con fair play da parte dei turisti e dei cittadini che li hanno subiti. Fra Giubileo della Misericordia ed Expo il numero complessivo di pellgrini e visitatroi ha toccato quota 40 milioni, metà dei quali in Italia per l’anno giubilare straordinario proclamato da Papa Francesco.