Egitto svolgerà attività di ricerca per scegliere un sito sulla costa mediterranea per la costruzione della seconda centrale nucleare del paese. Lo riferiscono i media locali. La ricerca sarà condotta dall' Authority per le centrali nucleari (NPPA) e dalla società di consulenza Worleyparsons nella zona di al-Nagil, in provincia Matrouh. I risultati preliminari hanno confermato che l'area è adatta per la costruzione di una centrale atomica con due propulsori da 1.400 MW. Il progetto potrebbe costare fino a 14 miliardi di dollari e la ricerca dovrebbe durare due anni. Il NPPA utilizzerà questo periodo per raggiungere un accordo con le autorità della provincia Matrouh, al fine di per ottenere un appezzamento di terreno di circa 30 chilometri quadrati per la costruzione della struttura. I lavori inizieranno solo dopo che la prima centrale in Egitto sarà stata costruita a Dabaa. Aziende provenienti da Cina, Francia e Corea del Sud hanno già espresso interesse per il secondo progetto. Nel novembre 2015, la Russia l'Egitto hanno firmato un accordo intergovernativo per la costruzione della centrale nucleare a Dabaa, sulla costa del Mar Mediterraneo. Esso è destinato a diventare il più grande progetto di costruzione realizzato da Mosca e dal Ciro dal la diga di Assuan. Il contratto per la costruzione della centrale è stimato in un valore di oltre 26 miliardi. L'impianto comprende quattro unità, ciascuna con una capacità fino a 1200 Megawatt. L'offerta completa della società statale Rosatom suggerisce l'assistenza da parte della Federazione nella creazione di un intero settore nucleare in Egitto.

Egypt will carry out research to choose a site on the Mediterranean coast for the construction of the country's second nuclear power plant, local media reported on Thursday. The research will be conducted by Egypt’s Nuclear Power Plants Authority (NPPA) and the Worley Parsons consulting company in al-Nagil area in the Matrouh province, Al Bursa newspaper reported citing its sources. The preliminary results confirmed that the area is suitable for construction of a nuclear power plant with two 1,400-MW power units, according to the news outlet. The project reportedly may cost up to $14 billion. The source said that the research works would take two years. The NPPA will reportedly use this time to reach an agreement with the Matrouh province’s authorities to secure a plot of land of about 30 square kilometers (11.5 square miles) for the plant’s construction. The construction works are said to start only after Egypt's first nuclear power plant would be built in Dabaa. Companies from China, France and South Korea have already expressed interest in the second Egyptian nuclear power plant project, the sources told the newspaper. In November 2015, Russia and Egypt signed an intergovernmental agreement on the construction of the Dabaa NPP on the Mediterranean Sea coast. It is set to become the largest construction project carried out by Russia and Egypt since the Aswan Dam. The contract for the construction of the Dabaa NPP is estimated to be worth over $26 billion. The plant will include four units, each one with a capacity reaching 1200 megawatts. The complete offer of state corporation Rosatom suggests assistance from Russia in the establishment of an entire nuclear industry in Egypt.