“Sette romanzi, sette pasti per ricreare le atmosfere italiane, raccontati da Umberto Eco e da me tradotti e commentati”. E' questo il titolo di una conferenza a cura di Elena Kostioukovitch, che si terrà il 29 novembre in Argentina. L'iniziativa è organizzata dall'Istituto italiano di cultura (Iic) di Buenos Aires. Nell'occasione la scrittrice mostrerà come Umberto Eco racconta nei suoi famosi romanzi sette volte i pasti, ricreando le atmosfere delle varie località italiane ed epoche. L’intervento sarà dedicato alle tecniche narrative del grande scrittore e filosofo italiano, e specialmente al linguaggio del cibo come uno strumento perfetto per raccontare l’Italia. A seguire la professoressa Luciana Zollo dialogherà con la scrittrice. Elena Kostioukovitch è scrittrice, saggista e agente letteraria, vincitrice di numerosi premi internazionali, ha tradotto al russo le opere di autori come Pier Paolo Pasolini, Roberto Roversi, Rocco Scotellaro. Dal 1989 è la traduttrice di tutti i romanzi di Umberto Eco. Nel 2007 ha vinto il premio letterario “Bancarella”, mentre nel 2014 il suo romanzo bestseller “Zwinger” è stato nominato libro del mese in Russia.