Verso la soluzione in Puglia per la misura 19 del Psr. Anche se da alcune indiscrezioni sembrerebbe che a prendere la palla in mano sia il governatore in persona pronto ad annullare il bando. Soluzione che porterebbe però a ricorsi da parte delle società miste pubblico private. “In questo momento la questione è all’attenzione dell’ufficio legale e dell’autorità di gestione”, spiega ad AGRICOLAE l’assessore Leo Di Gioia. “Occorre negoziare con Bruxelles qualunque eventuale exit strategy. Faremo il punto con il presidente Emiliano e comunicheremo, dopo una riunione di Partenariato quali saranno le decisioni”. La graduatoria – rimarca l’assessore – ad oggi non c’è, Dato che mancano gli atti finali della commissione a causa della pendente sospensione da parte del Tar”,

“Oggi – spiega ancora – abbiamo mandato la richiesta di modifica per i criteri dei Psr. Stiamo modificando la misura Gal per rendere ammissibili i comuni che avevano impugnato la misura”. Ma il tempo stringe e gli operatori aspettano. “Nei prossimi giorni avremo una soluzione definitiva”, precisa Di Gioia rimarcando il fatto che “le risorse non sono a rischio ed è volontà della regione dotarsi di un efficiente sistema di gruppi di azioni locali. Efficiente ed articolato su tutto il territorio regionale”. conclude. Ovviamente nel limite delle risorse, che quest’anno sono dimezzate