Se gli italiani non supporteranno a dicembre la riforma costituzionale proposta dal governo, il primo ministro Matteo Renzi dovrebbe dimettersi e si dovrebbero tenere elezioni parlamentari al più presto. Lo ha detto il vice presidente della Camera dei deputati ed esponente del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, in un'intervista. "Nel caso in cui gli avversari della riforma costituzionale vincessero il referendum del 4 dicembre - ha sottolineato -, spero che il presidente del Consiglio Matteo Renzi manterrà la sua promessa iniziale di dimettersi". Di Maio ha aggiunto che in caso di dimissioni del premier, M5S richiederebbe nuove elezioni parlamentari. "E si dovrebbero tenere il più presto possibile", ha sottolineato. Il 17 novembre, Renzi ha detto che non avrebbe fatto parte di un governo "tecnico", se gli elettori si fossero opposti - in occasione del referendum - alle riforme costituzionali proposte dalla sua amministrazione.

If Italians do not support the government-proposed constitutional reform in December, Prime Minister Matteo Renzi should resign and parliamentary elections should be conducted as soon as possible, Vice President of Italy’s Chamber of Deputies Luigi Di Maio said. "In case the opponents of the constitutional reform win in the December 4 referendum, I hope that Prime Minister Matteo Renzi will keep his initial promise to step down," Di Maio, one of the leaders of the Italy's opposition Five Star Movement (M5S) party, told RIA Novosti in an interview. Di Maio added that if the incumbent prime minister resigned, M5S would demand holding the new parliamentary elections. "And the elections should be held as soon as possible," he pointed out. On November 17, Renzi said he would not be a part of a "technical" government if voters oppose his constitutional reforms, proposed by his administration, in the referendum.