I carabinieri della compagnia di Serra San Bruno hanno arrestato tre persone per l’omicidio di Giuseppe Damiano, il 48enne ucciso il 22 ottobre del 2013 e il cui corpo venne trovato carbonizzato nella sia vettura nelle campagne di Acquaro, nel Vibonese. A finire in manette Liberata Gallace 51 anni, Alfonsino Ciancio 28 anni e Fiore D'Elia 63 anni, ritenuti responsabili, a vario titolo, di omicidio e di distruzione, soppressione o sottrazione di cadavere. In particolare la donna secondo quanto emerso dalle indagini è accusata di omicidio premeditato. La vittima residente a Melicucca’ era stato anche candidato alla carica di sindaco del comune di Dinami.