Via libera del Consiglio provinciale di Trento alla mozione presentata da Alessio Manica (Pd) per evitare che nelle campagne in cui appare il logo del Trentino appaiano pubblicità del gioco d'azzardo. La mozione, approvata con i due voti di astensione di Bezzi (FI) e Cia (Misto) e modificata d'intesa con il presidente della Provincia Rossi, impegna la Giunta a "dare indicazioni" agli enti strumentali e a Trentino Marketing in particolare, affinché nelle campagne di sponsorizzazione o di promozione del Trentino, il logo "Trentino" e l'immagine del territorio non siano accostati, ad esempio sulle magliette delle squadre sportive, a pubblicità concernenti l'attività delle sale da gioco, la fruibilità di apparecchi da gioco nei pubblici esercizi e il gioco d'azzardo online.

Manica ha precisato che l'obiettivo è una "coerenza" con la lotta alla ludopatia nella quale la Provincia è già impegnata, garantendo "la promozione un'immagine sana e salutare del Trentino". Civettini (Civica) ha suggerito di quantificare gli incassi provinciali derivanti dai giochi d'azzardo che dovrebbero essere rifiutati e messi a disposizione della lotta alla ludopatia.