“In occasione delle celebrazioni della festa di Santa Barbara, Patrona del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, rivolgo il mio grato saluto alle donne e agli uomini che, con dedizione e competenza, operano ogni giorno per la difesa dell'incolumità dei cittadini e dell'integrità dei beni e dell'ambiente”. Inizia così il messaggio inviato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella al capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, prefetto Bruno Frattasi. “I riconoscimenti concessi alla Bandiera e ai singoli appartenenti al Corpo rendono testimonianza al coraggio, alla professionalità e al senso di umanità dimostrati anche in interventi di particolare complessità ed elevato contenuto specialistico, talvolta condotti in condizioni estreme o in contesti drammatici. Punto di riferimento nelle emergenze, con il loro essenziale apporto operativo e, nella vita quotidiana, con la diffusione della cultura della prevenzione e della sicurezza, i Vigili del Fuoco sono uno dei volti umani e solidali di uno Stato vicino ai cittadini in difficoltà. Capace di aiutarli a superare i momenti di crisi e accompagnarli nel ritorno alla normalità”.

“L'impegno profuso nei territori dell'Italia centrale interessati dai recenti eventi sismici è solo uno degli ultimi esempi in cui i Vigili del Fuoco sono stati a fianco delle popolazioni colpite - aggiunge il capo dello Stato -, continuando a esserlo in ogni circostanza: nell'attività di soccorso e di salvataggio, nella triste opera di recupero delle vittime, nell'assistenza agli sfollati, nella ricerca di beni ed effetti personali negli edifici a rischio di crollo, negli interventi di verifica e messa in sicurezza del patrimonio edilizio pubblico e privato. Non meno significativa l'attività finalizzata al recupero e alla tutela di opere d'arte e beni storico-artistici, presidio della memoria e del patrimonio culturale di un popolo e indispensabile premessa per ogni progetto di ricostruzione e rinascita. Ai Vigili del Fuoco per l'insostituibile opera svolta va la riconoscenza e la fiducia della Repubblica e la doverosa attenzione delle istituzioni. Nel commosso ricordo anche di coloro che nell'assolvimento della loro missione hanno perso la vita - conclude Mattarella -, esprimo sentimenti di apprezzamento e vicinanza a tutte le componenti del Corpo Nazionale, a ciascun vigile, e alle famiglie che ne condividono ansie e preoccupazioni”.