“Sul versante della disabilità nell’ultimo anno ci sono state importanti disposizioni normative che hanno definito e chiarito le misure di sostegno alle persone toccando il tema delicato del “dopo di noi” ma, nei fatti, sono ancora molti gli ostacoli da superare per poter effettivamente affermare una politica della disabilità attuativa di una reale inclusione sociale e di un vero sostegno familiare”. Così in una nota Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Italia. “Le tante facce della disabilità richiedono interventi multidisciplinari, veri e propri progetti calati sui bisogni delle persone - continua la Beneduce - che non siano interventi momentanei perchè la disabilità non ha un tempo in cui cessa di essere una patologia”. “E’ per questo che bisogna cambiare l’approccio culturale promuovendo comportamenti di disponibilità e di condivisione vera”. “Le risorse economiche dedicate in ogni caso sono quasi sempre non sufficienti per lo stato di bisogno in cui versano i pazienti - continua la Beneduce -  è determinante dunque mettere in campo il fattore umano, recuperando affettività, disponibilità e superando stereotipi  che restringono i campi delle relazione”.