Francois Hollande non si ricandiderà per un secondo mandato alle prossime elezioni presidenziali, previste tra aprile e maggio 2017. L’attuale presidente della Repubblica francese lo ha annunciato, emozionato, durante un discorso in diretta dall’Eliseo. “Ho pensato all’interesse della Francia”, ha detto Hollande che poi ha rimarcato di aver compiuto grandi sforzi per mantenere le promesse pre-elettorali ma ha anche ammesso alcuni errori nell’applicazione delle stesse. Le president ha elencato quanto fatto durante il suo mandato, sul piano economico, della sicurezza nazionale, sociale. La decisine di Hollande ha colto di sorpresa il mondo politico e l’opinione pubblica francese. Si tratta peraltro di una scelta inconsueta: mai, durante la Quinta Repubblica, un presidente aveva rinunciato all’incarico se non per motivi anagrafici o di salute. Pronta la reazione del premier Manuel Valls: “Voglio comunicare a François Hollande la mia emozione, il mio rispetto, la mia fedeltà e il mio affetto - ha scritto in una nota -. Conosco il suo coraggio, il suo sangue freddo, quello di un grande dirigente che ha saputo affrontare delle prove dolorose per la Francia. L’ha fatto con una preoccupazione costante, proteggere i nostri cittadini, riformare il nostro Paese, assicurare il suo risanamento nella giustizia. L'azione prosegue e non dubito che questi cinque anni saranno apprezzati nel suo giusto valore: 5 anni di progresso per la Francia e i francesi”.