La Calza della befana più lunga del mondo è pronta a sfilare per la sedicesima volta. Domani, giovedì 5 gennaio, oltre cento befane insieme a 15 storiche Fiat 500 porteranno per le vie del centro 52 metri di calza. L'iniziativa, realizzata dal Centro sociale Pilastro, in collaborazione con Admo, Avis, 500 Tuscia club e Parrocchia Sacro Cuore, ha il patrocinio del Comune di Viterbo (assessorato Cultura, Turismo e Politiche Sociali) e il sostegno di Confartigianato Imprese. L'iniziativa è stata presentata nel pomeriggio di ieri a Palazzo dei Priori dal presidente del Centro sociale Pilastro Luciano Barozzi, insieme a Paola Massarelli (Admo), Luigi Ottavio Mechelli (Avis), Mara Piergentili (500 Tuscia Club) e Andrea De Simone (Confartigianato). Presente il sindaco Leonardo Michelini. Il programma è lo stesso degli altri anni. Alle ore 13, a Porta Romana, avranno inizio le operazioni di montaggio della Calza con l'ausilio dei vigili del fuoco. Alle 14,30 in piazza del Plebiscito si riuniranno le befane, le Fiat 500 storiche, la banda musicale Ferentum e le majorettes Starlight di Grotte Santo Stefano per partire alle 15,15 alla volta di Porta Romana, insieme ai musici e agli sbandieratori dell'associazione culturale Pilastro. La partenza sarà come sempre alle ore 15,30 da Porta Romana. La calza scenderà su via Garibaldi, via Cavour, piazza del Plebiscito (sosta), via Ascenzi, piazza dei Caduti (sosta), via Cairoli, piazza San Faustino (sosta), via Signorelli, viale B. Buozzi. L'arrivo sarà davanti alla chiesa del Sacro Cuore in viale B. Buozzi, dove saranno vendute circa mille calze al costo di soli 2,50 euro, il cui contenuto è offerto per il secondo anno consecutivo dal supermercato Todis di Viterbo. Il ricavato delle calze sarà destinato ai bambini di Amatrice, per l'acquisto di attrezzature scolastiche. Ancora aperte le iscrizioni per diventare befane per un giorno: le interessate possono contattare il Centro sociale Pilastro (via Cristofori 8) al numero 0761 324148.