Nella mattinata del 28 febbraio 2017, i Carabinieri della Stazione di S. Eufemia d’Aspromonte (Rc), hanno tratto in arresto Salvatore Repace di 44 anni, del luogo, noto alle forze dell’ordine, in ottemperanza all’ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi (Rc) – Ufficio Esecuzioni Penali. L’uomo dovra’ espiare una pena residua di anni 1, mesi 5 e giorni 4 in regime di detenzione domiciliare per i reati di tentata violenza privata in concorso continuata e danneggiamento continuato in concorso, commessi in S. Eufemia d’Aspromonte nell’anno 2013. Il 44enne al termine delle formalità di rito, e’ stato tradotto presso la propria abitazione ove permarra’ in regime di detenzione domiciliare a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria.